0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

Ogni giorno guardiamo le antiche mole di pietra attorno alla nostra casa e ogni giorno lavoriamo per il futuro

La nostra storia...

Tutto nacque nel 1915 quando, il nostro bisnonno Stefano Saguato, detto Ciciò, decise di utilizzare i pochi soldi che aveva per comprare una piccola parte del nostro attuale frantoio, cui, nell’antichità vi era già stato adibito. Nasce nonno Pierin, e questa attività si tramanda, inizia a crescere la passione nella nostra famiglia, perché si sa, quando ci si dedica tutta la vita, anche una mera attività lavorativa può diventare qualcosa di più profondo.

Pensate che ogni mattina, i nonni, andavano nelle campagne con il mulo quando ancora era notte per essere pronti a lavorare ai primi chiarori e smettevano soltanto quando tornava buio. Il nonno spesso ci raccontava, che quando nonna Anita, era incinta di nostro padre, continuava ad andare in campagna a bruciare i rami tagliati degli alberi e smise solo 4 giorni prima del parto, oppure che il bisnonno Ciciò, nei suoi ultimi anni di vita, passava le giornate in frantoio a pesare l’olio prodotto e a calcolarne la resa ma, poiché cieco, per capire il peso, doveva contare con le dita i segni sulla bilancia; possiamo raccontarvi anche di nostro padre, che persino da piccolo, non gli era permesso giocare nelle campagne se prima non aveva riempito un cesto di olive. Va detto, per di più, che i terreni agricoli sono tutti in pendenza.

Per coltivare le olive è necessario creare dei terrazzamenti, sorretti da muri in pietra a secco. Si tratta di migliaia di metri cubi di pietre. L’ arte di costruirli è patrimonio immateriale dell’ Umanità per l’ Unesco. È forse tutta questa fatica che ha trasformato un lavoro in una passione, che non tiene conto delle scorciatoie, perché il nostro obbiettivo è assicurare la qualità e renderci fieri e orgogliosi dei nostri sacrifici. Si lavora oggi come secoli fa, con minime meccanizzazioni. Lavoro continuo e sacrifici sono gli ingredienti alla base della nostra produzione.

Visita il frantoio

Si richiede che le prenotazioni vengano fatte almeno due giorni prima della data richiesta in modo da potersi e A)organizzare e B) verificare la disponibilità.

Agosto 2022
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234